Collegamenti sponsorizzati

IMPARARE A RICAMARE

Guida di base per imparare a ricamare

Guida di base per imparare a ricamare
Collegamenti sponsorizzati

In questo redazionale vi spieghiamo il minimo indispensabile che dovete sapere per avvicinarvi all'hobby del ricamo. Vi spieghiamo cosa vi serve e alcune istruzioni di base sul come fare, rimandandovi a un articolo di approfondimento per conoscere i punti ricamo.

La prima cosa che vi serve è un disegno da ricamare, se non ne avete ne troverete a volontà nel più vicino negozio che venda materiale per ricamo. Come in qualsiasi altro hobby creativo l'acquisto di un kit dove è compreos tutto l'occorrente può essere un buon modo per iniziare.
Imparare a ricamare: la tela
Diamo per scontato che abbiate una di quelle tele col disegno stampato sopra. La prima cosa che dovete fare è fermare i bordi con nastro isolante. Non usate un nastro particolarmente largo, un paio di centimetri andrà benissimo. In alternativa al nastro isolante potete fermare i bordi della tela cucendoli con la vostra macchina per cucire. questo eviterà problemi durante l'esecuzione per via del nastro isolante che scivola giù. Specialmente consigliabile in un ambiente caldo ed umido. Prima di iniziare a ricamare poggiate la vostra tela su della carta spessa o del cartoncino e disegnate i contorni della tela. questo tornerà utile dopo che il ricamo sarà stato effettuato. Specialmente se il ricamo non è di dimensioni molto limitate sarebe una buona idea utilizzare una cornice per ricamo dove montare la tela.
Imparare a ricamare: la scelta dell'ago
Se state imparando il ricamo avrete bisogno di un ago da tappezziere. un ago da tappezziere ha un capo smussato e una larga cruna. volendo potreste comprare un pacchetto di aghi assortiti di varie dimensioni a un prezzo molto economico.
Di seguito vi forniamo la dimensione di ago più appropriata per i diversi fomati di maglia, regolare generale: l'ago deve essere abbastanza grosso per evitare che il filo si logori passando nel tessuto..
Ago formato 16 - maglia tela da 8
Ago formato 18 - maglia tela da 10
Ago formato 20  - maglia tela da 12- o 14
Ago formato 22 - maglia tela da 16 o 18
La dimensione dell'ago è inversamente proporzionale al numero cioè a numero più basso equivale un ago più grande. Comunque se l'ago passando non distorce le maglie della tela perchè troppo grande ma non dovete tirare troppo e il filo scorre bene probabilmente avete scelto l'ago giusto.
Imparare a ricamare: i punti ricamo e alcuni consigli
Per conoscere i principali punti ricamo vi rimandiamo ad un'altra guida dedicata al Punto ricamo.
Una volta terminato di ricamare probabilmente, anzi sicuramente la vostra tela avrà perso la forma inziale e il vostro lavoro avrà bisogno di essere stirato, ecco perchè in precedenza vi avevamo fatto disegnare i contorni della tela su un cartoncino o foglio di carta spessa, rimuoveta il vostro lavoro id ricamo dalla cornice 8se ne stavate utilizzando una), inumiditelo leggermente, stendetelo sul foglio e stiratelo in maniera da andare far coincidere i bordi con quelli disegnati, fissatelo e lasciatelo asciugare così.
Qui vi forniamo invece alcuni consigli:Mentre ricamate il vostro lavoro tenderà ad attorcigliarsi, ogni pochi punti lsciate penzolare l'ago e il filo si srotolerà.. Fate attenzione alla tensione del filo: se lo tirate troppo la tela si piegherà e deformerà, il filo deve essere abbastanza rilassato, ma non esagerate o i punti potrebbero saltare, non vi preoccupate troppo comunque sono cose che vengono automatiche dopo una breve esperienza.

Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network



Lascia un commento su questa pagina:

Nome (Richiesto)
E-mail (Richiesta, non sarà pubblicata)
    Riscrivi le lettere visualizzate sulla sinistra

Collegamenti sponsorizzati


Cerca nella tua Regione
Cerca nella tua Provincia
Collegamenti sponsorizzati


Scarica gratis il video 'Trovare clienti su internet' Scarica gratis la video lezione "Trovare clienti su Internet" Trova clienti su internet