Collegamenti sponsorizzati

PUNTO RICAMO

Ricamo: i punti per iniziare

Ricamo: i punti per iniziare
Collegamenti sponsorizzati

In questa guida vi spieghiamo come si realizzano alcuni dei punti ricamo più conosciuti e vi forniamo i link ai siti dove reperire molti altri tipi di punto ricamo.

Questo articolo ha lo scopo di fornire un punto di partenza ai neofiti assoluti del ricamo, insegnare due o tre punti base per chi è impaziente di cominciare e in un sito fin troppo pieno di informazioni rischierebbe di perdersi. Se siete già oltre questo livello base vi segnaliamo il sito Stitchopedia.com, normalmente non segnaliamo siti in Inglese, preferiamo dare la precedenza a quelli Italiani, ma per quanto ci siano diversi blog e siti meritevoli a cominciare da quelli segnalati nel redazionale Schemi punto croce nessuno dà la sensazione di enciclopedica esaustività che dà questo.
Punto ricamo: alcuni ounti base
Punto croce
Punto croce, si tratta di realizzare dei punti a forma di croce, ci sono vari modi di procedere, uno dei più semplici è il seguente:















Infilate l'ago dal retro della tela e uscite dal punto 1 attraversate in diagonale una riga della tela e infilate l'ago nel punto 2 da sopra verso il basso, fate riemergere l'ago dal punto 3 e di nuovo in diagonale verso il punto 4, riuscite dalla tela nel punto 5 e infilate l'ago di nuovo nel punto 2 dal davanti, riuscite dalla tela nel punto 3 e rientrate dal davanti nel punto 6. Come dicevamo esistono vari sistemi per eseguire il punto croce, uno dei più usati è quello di fare prima tutte le mezze croci in una direzione di una riga e poi tornare indietro facendo tutte le altre mezze croci nella direzione opposta, esattamente quello che è stato fatto con le due crocette dell'esempio, è facile intuire come sarebbe stata  la procedura se le crocette da ricamare fossero state di più.
Punto nodino o French knot
Questo è leggermente più difficile da spiegare con uno schemino, ma abbiamo trovato un video su Google.


Come vedete si esce con l'ago sul lato superiore della tela, prendete il filo e fate un paio di giri attorno all'ago, qualcuno ne fa tre, qualcuno uno solo, La cosa importante è che non dovete mai lasciare il filo dovete tenerlo fermo col pollice dell'altra mano anche mentre lo reinfilate nel foro da cui era uscito. Il nodo è fatto, ultima accortezza, tiratelo bene ma senza esagerare o rischiate che scompaia dall'altra parte della tela.
Punto scritto o backstitch
Il punto scritto o backstitch è di solito utilizzato come completamento del punto croce, viene infatti utilizzato quando occorre creare un contorno per mettere in evidenza le figure che abbiamo creato. Anche in questo caso trovo il termine Inglese più esplicativo della tecnica base del punto. Qui ricorriamo di nuovo a uno schemino:

Dicevamo che il termine inglese rende meglio l'idea della tecnica di base perchè backstitch vuol dire punto all'indietro e in effetti l'esecuzione della figura che vedete è la seguente: uscite con l'ago dal punto A, rientrate nel punto B uscite dal punto C, rientrate dal punto B, tornando indietro appunto, uscite dal punto D e rientrate nel punto C, uscite dal punto e rientrate dal punto D, in pratica come vedete la parte del punto visibile sul lato giusto della tela viene fatta tornando indietro. Backstitch appunto.

 

Stampa, invia via email, segnala nei tuoi social network



Lascia un commento su questa pagina:

Nome (Richiesto)
E-mail (Richiesta, non sarà pubblicata)
    Riscrivi le lettere visualizzate sulla sinistra

Collegamenti sponsorizzati

Argomenti Correlati



Cerca nella tua Regione
Cerca nella tua Provincia
Collegamenti sponsorizzati


Scarica gratis il video 'Trovare clienti su internet' Scarica gratis la video lezione "Trovare clienti su Internet" Trova clienti su internet

Questo sito fa uso di cookie anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Leggi informativa

Chiudi e accetta